Questi brevi incontri sull’esperienza del Teatro, non hanno certo la pretesa e l’ambizione di trasmettere una competenza adeguata e sufficiente per Fare Teatro, ma l’obiettivo di iniziare a far conoscere, a creare uno spiraglio per capire, quali straordinarie opportunità il Teatro praticato possa determinare nella persona sia in termini di crescita della propria sensibilità creativa, espressiva, relazionale (attore-regista; attore-attore; attore-spettatore) sia di conoscenza di sé e delle proprie potenzialità.

Il Teatro è per sua natura “pedagogico”. Il Teatro insegna cosa è la Vita, cosa può essere la vita e come possa essere un fondamentale strumento per degnamente e progressivamente entrare con forza a far parte della comunità a cui teoricamente apparteniamo.

Si tratta di un percorso di esperienze pratiche, virtuale e visivo, ma che consente comunque di introdurci su questa “Via del Teatro”, cominciando a coglierne alcuni aspetti fondamentali.

Il principale: “L’Io che si pone…” L’io che si pone per esprimere, per raccontarsi e raccontare. L’io che si pone come mezzo di conoscenza ed esperienza per lo spettatore.L’io che si pone al centro dell’attenzione con tutte le paure che questa azione può comportare in termini di giudizio, critica, disinteresse. Durante questi incontri, protetti da sguardi esterni, e limitati ai partecipanti, saremo quindi chiamati a utilizzare al meglio la nostra espressività verbale, grazie anche alle indicazioni ricevute dal regista-pedagogo, per realizzare dei lavori a base teatrale, come raccontare con parole proprie un pezzo di un romanzo scelto o suggerito, raccontare un proprio ricordo molto significativo della propria vita, recitare una poesia, descrivere un personaggio e la sua biografia, ecc. 

Ovviamente si porrà l’accento sulla capacità di auto-coinvolgimento e conseguentemente di coinvolgimento di chi ci starà vedendo ed ascoltando. Ma anche per tale lavoro sarà importante non tanto il risultato, ma il desiderio di imparare, di conoscere e di trasmettere. Sempre con l’aiuto del regista-pedagogo.

Questo breve percorso ha tra gli altri lo scopo di far scoprire alle persone partecipanti il possibile interesse ad un vero approfondimento della pratica teatrale, per produrre dei significativi effetti su di sé e per scoprire quale straordinario e unico strumento artistico e pedagogico sia, o meglio possa essere,  il Teatro per chi lo pratica e per chi ne fruisce.

CALENDARIO INCONTRI

  • WORKSHOP 1 – LA VIA DEL TEATRO

    Venerdì 5 GIUGNO e Venerdì 12 GIUGNO – dalle 21 alle 23

  • WORKSHOP 2 – LA VIA DEL TEATRO

    Venerdì 19 GIUGNO e Venerdì 26 GIUGNO – dalle 21 alle 23

  • WORKSHOP 3 – LA VIA DEL TEATRO

    Venerdì 3 LUGLIO e Venerdì 10 LUGLIO – dalle 21 alle 23

  • WORKSHOP 4 – LA VIA DEL TEATRO

    Venerdì 17 LUGLIO e Venerdì 24 LUGLIO – dalle 21 alle 23

COME ISCRIVERSI AI CORSI

E’ possibile iscriversi al singolo corso/workshop oppure all’intero percorso.

Il singolo corso/workshop è della durata di 4 ore suddiviso in due incontri (dalle 21 alle 23)

L’iscrizione al singolo corso/workshop è di  € 30

L’iscrizione all’intero percorso di 4 incontri (16 ore) “La via del Teatro” è di € 120.

Per info e iscrizioni, contattare il Centro ai seguenti indirizzi (email, sms, whatsapp)

Tel. e Whatsapp: 3381278776 – 3332341591          

email: info.progettonext@gmail.com

Docenti

Massimo Giannetti Dopo diversi anni di esperienza teatrale e parateatrale presso il gruppo italo-argentino della Comuna Baires, partecipando alla pedagogia teatrale prima come allievo regista e poi come assistente alla docenza, nel 1987 fonda il suo proprio gruppo teatrale, Specchi e Memorie, e inizia la sua attività come drammaturgo e regista. Successivamente inizia nel 1989 la sua attività pedagogica conducendo corsi per attori, registi e persone interessate al processo creativo. Partecipa per alcuni anni alle attività pedagogico-teatrali dell’Odin Teatret di Eugenio Barba in Danimarca, lavorando soprattutto con Torgeir Wethal. Partecipa altresì a diversi workshops con Rena Mirecka, attrice e pedagoga del Teatro-Laboratorio di Jerzy Grotowski. Il suo interesse personale e professionale si amplia estendendosi allo studio e ricerca nel campo della Formazione Personale, partecipando a diverse esperienze in campo formativo con importanti Docenti del settore. Nel 2005 crea il Centro di Ricerche Umane a Santa Libera (Piemonte) dove tiene ogni anno diversi workshops teatrali e formativiNel frattempo realizza numerosi spettacoli teatrali che vengono presentati in diversi festival internazionali. Nel 2008 viene chiamato come Presidente della giuria all’Infant Festival di Novi Sad (Serbia). Realizza circa 30 spettacoli teatrali, sempre come risultato di un processo e percorso formativo e teatrale insieme. Nel 2010 il gruppo teatrale si trasforma in Associazione Artistico-Culturale Aletheia. L’Associazione realizza molti progetti di pedagogia teatrale e drammatizzazione presso le scuole secondarie di primo e di secondo grado. Massimo Giannetti tiene costantemente seminari e corsi basati sia sul Processo Teatrale sia sullo Sviluppo Personale, rivolgendosi a gruppi di persone private, a Docenti, Managers e Responsabili di Organizzazioni Istituzionali.

Francesca Rizzi formatore, regista, attrice. Esperta di formazione attraverso l’utilizzo del teatro, ha già condotto molti laboratori teatrali e oltre 100 aule di formazione. Laureata in Lettere e Filosofia si è poi specializzata nel Teatro e nella formazione anche in contesti aziendali, oltre ad aver lavorato per molti anni nel settore comunicazione attraverso l’utilizzo di nuovi linguaggi. Si occupa di teatro e formazione da oltre 15 anni. Ha realizzato più di 200 video in ambito teatrale, video-teatrale e culturale.

Danio Belloni attore con esperienza di oltre 20 anni, ha lavorato con diversi gruppi e diretto come regista molti lavori. Da alcuni anni si è specializzato nella realizzazione di video e nel video-teatro. Si occupa anche di comunicazione digitale e post produzione video. Cura e progetta diversi siti web e profili social. Esperto di lettura scenica e di training fisico per gli attori.